La schiavitù medioevale : e la sua influenza sui caratteri antropologici degli italiani

ReadAboutContentsHelp


Pages That Need Transcription

 -
Complete

-

RIDOLFO LIVI Maggiore medico ~~

LA SCHIAVITÙ MEDIOEVALE E LA SUA INFLUENZA SUI CARATTERI ANTROPOLOGICI DEGLI ITALIANI

(Estratto dalla RIVISTA ITALIANA DI SOCIOLOGIA, Anno XI, Fasc. IV-V - Luglio-Ottobre 1907)

presso la "Rivista Italiana di Sociologia" Via Venti Settembre, 8 === SCANSANO - TIPOGRAFIA EDITRICE DELGI OLMI DI CARLO TESSITORI 1907

Last edit about 1 year ago by SethCL
 -
Blank Page

-

This page is blank

Last edit about 1 year ago by SethCL
 -
Complete

-

RIDOLFO LIVI Maggiore medico

LA SCHIAVITU' MEDIOEVALE E LA SUA INFLUENZA SUI CARATTERI ANTROPOLOGICI DEGLI ITALIANI

(Estratto dalla RIVISTA ITALIANA DI SOCIOLOGIA, Anno XI, Fasc. IV-V - Luglio - Ottobre 1907)

ROMA presso la "Rivista Italiana di Sociologia" Via Venti Settembre, 8

SCANSANO - TIPOGRAFIA EDITRICE DEGLI OLMI DI CARLO TESSITORI 1907

Last edit 4 months ago by Shubad
 -
Blank Page

-

This page is blank

Last edit about 1 year ago by SethCL
 -
Complete

-

LA SCHIAVITÙ MEDIOEVALE E LA SUA INFLUENZA SUI CARATTERI ANTROPOLOGICI DEGLI ITALIANI ---------- I. A chi si accinga a ricercare le cause dell' attuale conformazione fisica di un popolo si affacciano non poche difficolta. Invero, non solo l'origine dei popoli e spesso ravvolta nelle tenebre o nella penombra della storia e della preistoria; ma ignoriamo il piu delle volte quali trasformazioni possono esser avvenute coll' andar dei secoli nella discendenza di questo o di quel popolo. E quando anche la storia ci apprenda in modo indubbio che, in una determinata epoca, una data regione fu invasa da una nuova corrente di conquistatori o di colonizzatori, sappiamo noi in quale proporzione numerica il nuovo popolo si mescolo all' antico? se piu di questo aveva attitudini e qualita, che gli permettevano di prosperare e di riprodursi nella nuova patria, in modo da sopraffare piu tardi non solo colla forza, ma anche col numero la popolazione antica? oppure se, dopo avere assoggettato il paese, dopo avere imposto agli antichi abitatori leggi, costumi e lingua, il popolo conquistatore non si sia piuttosto, nel corso di poche generazioni, materialmente estinto, sol perche si trovava in un ambiente meno favorevole al suo pieno sviluppo?(1) ----------- (1) A provare quanta incertezza domini su questi problemi storico-antropologici basti il completo disaccordo in cui si trovano intorno ai Longobardi due scrittori di grande competenza. Mentre il RIPLEY (The Races of Europe) dice che 80,000 d' Europa piu fittamente popolata, non possono aver molto diluito il tipo di popolazione primitivo, FLINDERS PETRIE (Migrations, Huxley Lecture for 1906, Journal of the Anthropological Institute of Great Britain and Ireland Volume XXXVI, page 189) dice invece che in nessun caso è così manifesto come in Lombardia uno sfacelo per decadenza dell' antica popolazione, e che invece di essere il centro più fitto di popolazione di tutta l' Europa, la Lombardia era probabilmente il meno fitto.

Last edit 4 months ago by Shubad
Displaying Page 1 - 5 of 32 in total